Una cosa bella: THE FLUXUS

THE FLUXUS Is It worth? Wednesday, October 17th 2018 (Disegno di Martino Pietropoli)

Avrei sempre voluto saper disegnare, così come avrei sempre voluto saper suonare la batteria.
Ma se con la batteria la colpa è un po’ anche mia (non ho mai insistito con i miei  per andare a lezione o per avere almeno una batteria su cui pestare per i fatti miei e ho ripiegato sul basso e sulla chitarra, totalmente da autodidatta, col risultato che faccio cagare sia come bassista che come chitarrista), col disegno credo la colpa sia da ricercare nella mia oggettiva incapacità.

Tutto questo per dirvi che non ho mai invidiato davvero chi è bravissimo a suonare qualcosa (o più cose) ma ho sempre invidiato molto chi riesce a rappresentare qualcosa con matite/penne/pastelli/pennelli/pennarelli/apple pencil/la madonna.
Contemporaneamente, purtroppo, non capisco un cazzo di arte e mi limito a dire “questo mi piace”, “questo mi fa cagare” (una cosa che, comunque, dovrebbe permettermi di classificarmi al 506° posto nella classifica dei più grandi critici d’arte contemporanei).

E veniamo quindi a The Fluxus.
Cos’è The Fluxus?
Un account su Instagram, una pagina su Medium.
Facile, no?
Io l’ho scoperto su Facebook, nel profilo personale del creatore, quel Martino Pietropoli che magari già conoscete per le foto che pubblica qui o perché è uno dei creatori di RunLovers o, ancora, per quella roba del Guardian (io l’ho conosciuto secoli fa – davvero secoli! – su Twitter).

THE FLUXUS Partita No. 5 Saturday, October 6th 2018 (Disegno di Martino Pietropoli)

Su The Fluxus troverete ogni giorno un disegno nuovo di zecca, realizzato come prima cosa al mattino, dopo un bicchiere d’acqua (o durante il bicchiere d’acqua? O poco prima? Credo non sia fondamentale saperlo).
Perché ho deciso di parlarne qui?
Perché i disegni di Martino mi piacciono quasi sempre e quindi magari potrebbero piacere anche a voi.
Che è un po’ la base su cui costruire il 99% dei contenuti di un blog, no?

Nel caso non vi bastassero Instagram e Medium, ecco un altro paio di link del microcosmo The Fluxus:
ebook
shop

Buona visione!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*