La barriera di Game of Thrones a Milano

Molto probabilmente la maggior parte di voi pensa che l’ispirazione dietro alla Barriera di Game of Thrones, la mitica parete in ghiaccio e bestemmie che separa i sette regni dal mondo dei wildlings (e dei white walkers), sia il Vallo di Adriano, l’imponente fortificazione che segnava il limes, separando l’attuale Scozia e le sue tribù barbariche dai territori dell’impero.

In realtà, partendo da un curioso fenomeno che abbiamo avuto la fortuna di sperimentare più volte per via empirica, abbiamo approfondito il tema e scoperto la vera origine della Barriera.

Non bisogna andare tanto distante (da casa mia son proprio cinque minuti in bici) per scoprire ciò che ha dato inizio a tutto. Allego un’immagine per meglio identificare la location.

La striscia azzurra è costituita a nord da via Giulio Mazzarino, una via cieca che delimita le zone popolate dai familiari di Ygritte, e a sud da via Giovanni Labus, dove iniziarono i lavori della primissima fortificazione e dove, al civico 8, Jon Snow ha incontrato per la prima volta Sam.

Percorrendo via delle Forze Armate dal centro verso la periferia (quindi da est verso ovest) nelle sere d’estate (e ancor più in quelle autunnali e invernali) la temperatura crolla istantaneamente nel momento in cui attraversiamo la striscia azzurra, che da oggi ricominceremo a chiamare col suo vero nome: Barriera delle Forze Armate. E non si tratta di una semplice suggestione psicologica data dalla desolazione del luogo: termometro alla mano abbiamo misurato una differenza di almeno 4° nella distanza di una manciata di metri.

Questo istantaneo calo della temperatura, che in estate è sempre l’unica gioia per chi ha la sfortuna di non starsene chiuso in casa col condizionatore a mille, in inverno è quasi un pugno in faccia se hai il piacere o il dovere di percorrere via delle Forze Armate con lo scooter, col cavallo o col tuo drago preferito.

Se vivete a Milano e non avete mai sperimentato la Barriera delle Forze Armate, forse è giunto il vostro momento.
I pledge my life and honor to the Night’s Watch, for this night and all the nights to come.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*